Ujfalusi: Schick? Questo è un grande talento! L’Italia ha avuto un percorso i Nedvěd

E ‘stato uno dei più famosi calciatori dell’epoca squadra nazionale ceca: l’allenatore Brückner giocato in due Campionati Europei e Coppa del Mondo, il campionato ha provato in Germania, Italia, Spagna e Turchia. Tomáš Ujfaluši anche dopo la sua ricca carriera non ha perso per il calcio ceco -. Monitorando attentamente campionato e rappresentare i loro impressioni e condiviso il suo show Overtime iSport.cz

Appena devětatřicetiletý Ujfalusi applausi selezione corrente Karla Jarolíma, ma sa quindi confrontare che con il roster squadra attuale sarebbe quello di Darida et al.un po ‘ingiusto. “E ‘stato un palcoscenico eccezionale”, ricorda il difensore di partite famose sotto Brückner: “Aveva incredibili rispetto e carisma, ha funzionato perfettamente. Tutto è venuto insieme magnificamente, i giocatori della squadra poi saliti a bordo i grandi campionati europei e abbiamo avuto grande forma.Ripetere sarà molto difficile “.

Ancora, i ACK attuali diversi giocatori il cui sviluppo fa la gioia Ujfalušimu. “Forse Vaclík l’intercetta e ho la possibilità di entrare in un club di meglio in Italia, Spagna, Germania o in Inghilterra”, sperando nativo di Rýmařova. “E ‘giunto il momento di fare il passo successivo,” dice.

Come altri esperti seguenti Ujfalusi più grande speranza per l’attaccante Patrika Schicka. “Lo guardo. Quando ero a Sparta, e talvolta sono allenato con noi “, ricorda. “E ‘un mancino e un grande, davvero grande talento. Essi mancini solito hanno qualcosa in più e Schick è anche capo ben organizzato.Anche se solo si volta, porta a me stesso sempre vigile e dovrebbe essere di 15 minuti, che è difficile per l’attaccante. Non credo che sarebbe ora opportuno venderlo ad un club più grande – come dovrebbe essere il percorso che è andato Darida:. Step by step “

Ujfaluši influenza italiana alla Fiorentina negli anni 2004 – 2008 ha avuto molto successo ed ex rappresentazione supporto crede che la sua stagione in Serie a ha contribuito giocatori cechi per affermare la penisola appenninica. “In Italia, il calcio ceco ha un nome molto forte perché non vi era sia Orso, sia Jankul, che aveva giocato un anno eccellente. E alla Fiorentina ancora ricordare Luboše KUBIKA e Tomas Repka, che aveva giocato in gran forma.In Italia, sanno il nostro calcio e sanno che siamo onesti e laboriosa. Ma il principale mustr impostato Meda loro diligenza e con quali un gran lavoratore. “