Manca grandi gol

Se la FIFA avesse assegnato il premio “la resa più bella della stagione”, Joe sarebbe un detentore del record. Alla porta del primo numero, “MC” è stato visitato da così tante belle palle che ha il diritto di indossare la citazione di Balotelli “Perché sono sempre?” Joe si è distinto sia a livello nazionale – senza uno sciopero di Rooney che attraverso se stesso nel derby di Manchester che non può fare un solo elenco di belle teste – sia a livello internazionale: che lo stesso Ibrahimovic Bislette e il panok di Pirlo per Euro 2012 avranno incubi per molti altri anni.

Mantiene il livello mondiale
Ricordiamo la pena di Ronaldinho alla porta di Seaman, il passaggio di Neville a Robinson, Carson e i croati, Green in Sudafrica. L’ultima linea di difesa dei “tre leoni” è stata deludente così spesso che è stata suggerita una conclusione logica: il portiere inglese è un peso. Ma guardando come Joe prende il rigore di Messi e tira il calcio di Muller da due metri, sembra che sia andato contro il destino. E errori: solo un omaggio al passaporto. Quattro guanti sottomarini dorati non solo ottengono, e Buffon non nomina nessuno il miglior portiere del mondo.

Primavera dell’anno pari – tempo di giocare la formazione nel torneo internazionale. I fan britannici nutrivano grandi speranze per Jack Butland da Stoke City, fino a quando non si è rotto una caviglia in un incontro con i tedeschi. Ora non ci sono dubbi: Joe sarà alle porte della squadra nazionale per Euro 2016. Qualunque cosa accada agli inglesi sui campi francesi, Hart sarà al centro degli eventi.

Nombardiere della nazione. Con chi ti sei sposato, Artem Dziuba?
Dziuba – nel “Club 100”, e il suo successo ha incoraggiato FootballHD.ru a rivolgersi al passato e ricordare i rappresentanti più importanti del club, Grigory Fedotov.

Per quasi dieci anni nel calcio russo, c’è stata una palese carenza di giocatori nazionali. I rappresentanti della mia generazione – quelli che hanno più di 25 anni – ricordano ancora i tempi del passato osservabile, quando i nomi di Pavlyuchenko, Kirichenko, Kerzhakov e persino Roman Adamov erano in prima fila nell’elenco dei marcatori. I giovani di oggi sono già stati cresciuti su marcatori africani e brasiliani, come: Wagner Love, Welliton, Doumbia, Wanderson, Hulk.