Passioni di “Real” e “Barcelona”

Ora – a proposito del “Real” di Madrid. Come sapete, nella seconda metà degli anni ’50 del secolo scorso, la squadra vinse cinque squadre di fila e, quando questa serie finì, ne iniziò un’altra, già in campionato. Dal 1961 al 1965, Real vinse cinque titoli, era ancora la squadra di Puskás e Di Stefano, così come Gento e il leggendario Santiago Bernabéu.

Nella seconda metà degli anni ’80, il Real Madrid ha ripetuto il suo successo – a partire dal 1986 e fino al 1990, il Royal Club non aveva eguali nel campionato spagnolo, e Butragueno e Ugo Sanchez, allenati da Molovny, brillavano nei campi, Beenhacker e Toshak. È curioso che dopo l’era del “Real” sia arrivata immediatamente l’era di “Barcellona”, che dal 1991 al 1994 ha vinto quattro titoli di fila – più di questo, nessuno in Spagna è stato al vertice per così tanto tempo.

I magnifici sette “Lione”

Se discutiamo del campionato inglese, allora nessuno, nemmeno il Liverpool nei suoi momenti più brillanti, potrebbe riuscire a vincere il campionato più di tre volte di seguito. L’Arsenal negli anni ’30 del secolo scorso, il Liverpool negli anni ’80 e il Manchester United due volte nel periodo dal 1998 al 2009 – hanno vinto tutti e tre i titoli di fila, ma non di più. In Bundesliga, la Baviera ha anche ottenuto solo tre vittorie consecutive, ma diverse volte negli anni ’70, negli anni ’80 e, di fatto, al momento. Il titolo, che il Bayern si è praticamente procurato da solo, sarà la quarta consecutiva per la squadra. Secondo lo stesso programma, il PSG, che non ha conosciuto se stesso nel campionato francese dal 2013, si è esibito. Ma i parigini sono ancora lontani da Lione, che dal 2002 al 2008 ha vinto ben sette vittorie consecutive nella Ligue 1. Quella squadra Santini, Le Guen, Houllier e Perrin si è allenata e tutti sono riusciti a portare i tessitori al successo . Paradossalmente, ad eccezione di quelle sette vittorie consecutive, non ci sono altri titoli per Lione.